Now Reading
Baccano: una giostra di sapori in un bistrot

Baccano: una giostra di sapori in un bistrot

Baccano

Nei pressi di Fontana di Trevi, il nostro Ludovico Grasso ha scovato, anzi riscovato, per Cibo che Passione il bistrot italo-francese Baccano, dove la vera cucina mediterranea è garantita.

Ma andiamo ad analizzarlo un po’.

Un’esperienza intrigante cosmopolita

Dai toni circensi e anche vagamente spettacolari di giostrai del gusto, Baccano è un bistrot molto particolare, affacciato sulla strada di Via delle Muratte 23, che presenta, di primo acchito, un volto al contempo retro e affascinante, a tal punto da stuzzicare la curiosità del passante “viaggiatore“.

In una location ben curata, sia interna sia esterna, accogliente, nella quale si respira un’aria internazionale e pregna di contaminazioni europee e non, di ispirazione come quella parigina novecentesca e quella attuale della metropoli newyorkese; il concetto di scambio è alla base, dal momento che sono proprio le interazioni tra i vari commensali a rendere questa esperienza così intrigante.

Pertanto, il cliente si sente coinvolto nell’atmosfera generale cosmopolita del locale, similare alla vecchia concezione delle Esposizioni, dove, non era per niente insolito, ma al contrario molto gradito fare nuovi incontri.

Dopotutto, come dichiarato da loro stessi: “qui si incontrano stilli, gusti e tendenze (diverse)…un salotto internazionale per tutti“.

La contaminazione arriva anche nel menù

Il Baccano si conclama, quindi, come un autentico “bar à huitres francese“, dove il freschissimo pescato del giorno e la loro migliore selezione di ostriche parigine fanno sognare il palato del commensale più esigente.

Il tutto, però, viene stemperato sul menù dalle proposte, contaminazioni di terra e diramazioni della cucina romana.

Ebbene, a guidare l’intero carrozzone del bistrot Baccano è l’executive chef Nabil Hadj Hassen, che, insieme al suo staff e al competentissimo reparto dei camerieri e sommelier, porta in auge la gastronomia mediterranea – europea.

Ispirato dagli ingredienti di stagione, dai sapori intensi e accostamenti fuori dal comune, il menù di Baccano, affidato a mani esperte, va a conquistare il cliente, con il solo fine di evocare un viaggio mentale verso territori inesplorati.

Per l’ebrezza di donare nuovi stimoli, consistenze e profumi, troviamo nella carta del bistrot piatti della portata di: “burrata con bottarga di muggine di Cabras, tartare di fassona piemontese, il croissant con porchetta, burro e acciughe, alici fritte in salsa tonnata e caviale albino golden; per passare al croque monsieur al foie gras, guancia di manzo brasata al vino bianco e chutney di albicocca e filetto di scorfano del mar Mediterraneo; per concludersi con una deliziosa ruota di krapfen, crème caramel e clafoutis alle more selvatiche.

Conclusione

Dunque Baccano si prospetta, più che un bistrot sui generis, come una vera e propria cornucopia del gusto, una mongolfiera itinerante che ti trasporta nel suo viaggio – scoperta di sapori e passioni.

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Cibo che Passione - Corso di Francia, 165c 00191 Roma - C.Fisc.: 15805991005 - P.iva: 15805991005

 

Scroll To Top