Now Reading
Il caminetto dal 1959: una certezza della ristorazione che torna

Il caminetto dal 1959: una certezza della ristorazione che torna

caminetto

Nelle scorse settimane, in occasione della riapertura con una nuova gestione dello storico ristorante il caminetto del 1959, il nostro Francesco De Vincentiis di Cibo che Passione ha riunito un gruppo ristretto di ccpini per testarlo e riprovare quelle emozioni nostalgiche d una volta.

Quindi andiamo a riscoprirlo.

Qualcosa di vecchio e qualcosa di nuovo

La sede, nel cuore della “Roma a bene” a Viale Parioli 89, si presenta con uno stile classico e vintage, che rispolvera i vecchi canoni anni ’50/’60 del loro primissimo locale, di “un’osteria” elegante ma non troppo formale, con però, questa volta, qualcosa in più.

Un punto di ritrovo per vecchi cuori nostalgici, che rivivono quell’aria di familiarità tra ristoratore e cliente, come si faceva una volta.

Rimescolare le vecchie caratteristiche

Ebbene il nuovo proprietario, in questa rinnovata versione 2.0 de il caminetto dal 1959, ha saputo ritirare fuori la vena principale storica del ristorante, i “cult” della cucina romana e più in generale italiana, rimischiandoli sotto una nuova luce di modernità.

Sempre contraddistinti dalle loro quantità abbondanti e armoniose e serviti da uno staff rapido e gentile, i piatti proposti nel menù del locale spaziano ampiamente in ogni angolo della tradizione, catturando non solo l’attenzione del commensale per la sua varietà, ma anche per la notevole qualità presentata.

Come dichiarato da una cliente in un commento: “un’oasi per il palato nel cuore dei Parioli dove degustare piatti tipici romani e internazionali cucinati con ingredienti freschissimi, senza eccesso di condimenti“.

Pertanto, dalla bravura indiscussa dello chef, escono preparazioni quali: i fiori di zucca fritti pastellati, i capisaldi della romanità l’amatriciana e la carbonara, i tortellini Aurora, la loro tipica caprese calda, affiancata dai fedeli compagni de lo strudel di zucchine e il tortino di formaggi.

Oltre a questi, sono presenti anche dolci intramontabili come il tiramisù, la cheescake e la crostata di mele della nonna.

Conclusione

In conclusione, la riapertura de il caminetto dal 1959 ha riacceso quel barlume di felicità e speranza della Roma contemporanea, vecchia e nuova, di tutte quelle generazioni che riponevano in questo nuovo locale di grandi aspettative, le quali di certo non sono state tradite.

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Cibo che Passione - Corso di Francia, 165c 00191 Roma - C.Fisc.: 15805991005 - P.iva: 15805991005

 

Scroll To Top