Now Reading
La Differenza: un bistrot che ha qualcosa in più

La Differenza: un bistrot che ha qualcosa in più

la Differenza

Nei giorni scorsi Cibo che Passione, insieme a un manipolo di Ccpini tra cui Claudia Marzola, da cui abbiamo preso ispirazione per questo articolo, è andato a mangiare, sotto invito dei proprietari, alla bottega bistrot la Differenza.

Posizione e caratteristiche

Situata a meno di 300 metri dalla metro San Giovanni, a Largo Magnagrecia 4/5, la Differenza si mostra con un locale cordiale, incantevole e amabile, dove la concezione di familiarità viene esposta in vetrina.

Una qualità che la famiglia Stramaccioni, padre, madre e figli, hanno tramutato nella loro filosofia di vita, di un’accoglienza calorosa verso il cliente, che si trascina nella sfera della professionalità del servizio e, ovviamente, nella distinzione dei loro articoli rispetto al mercato.

Tre elementi, tre capisaldi fondamentali simboleggiati dai tre ramoscelli di alloro del logo, creato ad hoc anche per il loro triplice uso di bottega, enoteca e Vermut bar.

La loro formula

In vero, nel loro personale “ambiente vivace” portato avanti da oltre 60 anni, i proprietari de la differenza custodiscono gelosamente un’accurata selezione di alimenti artigianali italiani e stranieri per arrivare, dopo tanti anni di ardua ricerca, al piatto perfetto.

Il bistrot, dunque, non limitandosi ai vincoli del menù di portata, propone la formula conclamata, ma mai noiosa, della degustazione guidata, una vera e propria esperienza sensoriale che soverchia i soliti schemi.

Con la loro doppia programmazione di servizio, dal lunedì al sabato dalle 12:30 alle 14:45 per il pranzo e dalle 19:00 – 22:00 per la cena, il locale presenta una scelta dei piatti a variazione settimanale, tra sfiziosità e cucina vera e propria, offerta, insieme a quelli del giorno, sotto forma di piccoli e semplici assaggi da condividere in compagnia.

Dalle bruschette di verdura e brie, panini di salumi e taglieri di formaggi di ogni genere; alla lasagna al ragù tradizionale bolognese e ravioli di burrata; al foie gras au torchon “Fuà” (naturale o speziato), l’insalata di polpo galiziano con zucchine marinate e la melanzana condita con pesto e verdure; per concludersi, infine, con una deliziosa mousse di cioccolato e frutta sciroppata.

Conclusione

Insomma il bistrot la Differenza viaggia su una diversa linea di vendita e gastronomia, alternativa e accattivante, che invoglia il commensale a sperimentare la loro cucina esperienziale in un momento di intima amicizia.

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Cibo che Passione - Corso di Francia, 165c 00191 Roma - C.Fisc.: 15805991005 - P.iva: 15805991005

 

Scroll To Top