Now Reading
Nabucco: il ristorante storico nella vecchia Brera milanese

Nabucco: il ristorante storico nella vecchia Brera milanese

Nabucco

In occasione di un viaggio oltre la nostra terra laziale, in quel di Milano, la nostra Benedetta Rega di Cibo che Passione ci consiglia un ristorante tanto storico quanto particolare, legato a doppio filo al Teatro della Scala e all’opera lirica italiana: il Nabucco.

La sinergia tra ristorazione e musica

Nel cuore della vecchia Brera a Milano, in via Fiori Chiari 10, il ristorante Nabucco si presenta con un ambiente raffinato ed elegante, moderno ma con delle chicche vintage, appositamente ristrutturate per richiamare le sensazioni storiche della tradizione lirica italiana.

Similmente ad un’atmosfera artistica, virtuosa, creativa, stuzzicante e immersiva per il musicista, la location circonda il cliente di stimoli sensoriali unici, olfattivi e gustativi, per un’esperienza armoniosa e “corale”.

Difatti il Nabucco, ripreso dalla celebre opera lirica di Giuseppe Verdi (1846), è un luogo ispirante, che trabocca di nuove sperimentazioni e concept, che passano tra il contemporaneo lounge bar e il classico ristorante, per proporre qualcosa di innovativo al grande pubblico.

Ad esempio, un connubio accuratamente selezionato di vini da gustare e di una cucina tradizionale milanese saporita e profumata.

La composizione gastronomica

Tutto costruito come un libretto lirico di Verdi, il vasto menù del Nabucco si rivela, da un lato, classico, raffinato e invitante, ma che dall’altra non si fa sfuggire abbinamenti originali e particolari, al fine di stupire il commensale in un vivace duetto.

Dunque, nel loro menù troviamo assoli come: i mondeghili della tradizione con fonduta di parmigiano reggiano e salsa ai lamponi; i tagliolini all’astice di gambero rosso, guanciale croccante, cremoso al tartufo e pepe nero con fonduta di pecorino scorza nera; il consueto risotto allo zafferano, jus di ossobuco, zest di arance caramellate e lamelle di mandorle tostate e, infine, il filetto di manzo alla francese con fondo di peperoni alla napoletana.

Anche per i dolci la solfa non cambia, poiché la scelta, anche se in questo contesto un po’ più esigua, si dimostra altrettanto accattivante, con il suo zabaione al disaronno e amaretto e il brownies al cacao con coulis di lamponi, caramello salato e croccante di meringa.

Una composizione magistrale, ricca e dissonante al contempo, ma che funziona perfettamente nello spartito dei gusti del cliente.

Conclusione

Con gli elementi armonici della loro sinfonia gastronomica quali una cucina sopraffina, “uno chef partenopeo che crea capolavori, come dichiarato in molte recensioni, e le pietanze fresche e di qualità, assemblate in piatti paragonabili a ristoranti stellati, il Nabucco ha creato un componimento vincente e estremamente stimolante, che merita di essere provato se si è di passaggio per i vicoli di Milano.

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Cibo che Passione - Corso di Francia, 165c 00191 Roma - C.Fisc.: 15805991005 - P.iva: 15805991005

 

Scroll To Top